“Solo se sei pronto a considerare possibile l’impossibile,

sei in grado di scoprire qualcosa di nuovo”.

(Johann Wolfgang Goethe)

“L’importante è avere un pensiero indipendente:

non si deve credere, ma capire”

(Hubert Revees)


“L’Uomo è la specie più folle: venera un Dio invisibile e distrugge una Natura visibile. Senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo è quel Dio che sta venerando”

(Hubert Revees)

lunedì 24 agosto 2020

Retro-casistica UAP: IR2 a PELLEGRINO PARMENSE?

 


di GIORGIO PATTERA

Trascriviamo testualmente il testo della e-mail pervenutaci nel maggio 2019, in cui viene riportata da parte del teste (indicato con le iniziali puntate, ex-lege 196/2003) la descrizione del suo avvistamento, effettuato molti anni prima e mantenuto segreto per tutto questo tempo per ovvi motivi (trattasi di Professionista molto noto in Città e Provincia).

“Dr. Giorgio Pattera,

come da nostra conversazione telefonica, Le invio le foto del modellino in

legno, da me realizzato, dell'UFO avvistato nell'estate del 1970.




Le spiego i fatti a me successi.

Nell'estate del 1970 ero in casa dei miei genitori a Varano de' Melegari. Alle

ore 22 circa mia madre era sul pianerottolo delle scale esterne di casa, quando

mi chiamò per farmi vedere una luce multicolore molto strana che lentamente

si spostava verso nord-ovest e precisamente verso Pellegrino Parmense.

Io, a quel punto, non esitai a prendere la mia auto (Diana 6) e partii

“all'inseguimento”, lasciando mia madre a bocca aperta.

Mi sentivo stranamente molto attratto da quella luce in movimento lento.

Dopo aver percorso circa 19,00 Km, superato il paese di Pellegrino, ai piedi

del Monte Canate (m. 865) vidi questo oggetto scendere dietro un calanco.

Parcheggiai la mia auto in uno stradello laterale alla Provinciale e mi

incamminai verso la zona dell'ipotetico atterraggio.

In zona, non molto distante, potevo osservare un cascinale agricolo, in cui con

mio stupore gli animali (mucche e cani) erano molto rumorosi ed agitati.

Proseguii il mio cammino verso quel crinale e giunto sul posto vidi dall'alto

l'oggetto (vedi modellino): era appoggiato a terra con tre piedi disposti a

triangolo; potei osservare un cordone luminoso intermittente che proiettava

diversi colori (arancione, azzurro, giallo) attorno all'oggetto e superiormente un

cupolino, a mio avviso trasparente e luminoso di luce debole azzurra.

Mi incamminai verso l’oggetto, aveva un diametro presumibile di 10-12 mt; a

distanza di circa una dozzina di metri mi fermai e chinandomi osservai che

da sotto l'oggetto usciva centralmente un bulbo tondeggiante, che ruotava

emanando una fievole luce arancione.  

Dopo tali osservazioni non ricordai più nulla, ma mi ritrovai inspiegabilmente (*) appoggiato alla mia auto, che in precedenza mi ero lasciato a qualche decina di metri alle spalle; nel frattempo l'UFO decollava verso nord a velocità elevatissima.

                                                                                                                    M.L.

 

(*) = Fenomeno conosciuto come “MISSING TIME” = (intervallo di) TEMPO MANCANTE

A questo punto è doveroso sottolineare come, ancora una volta, gli eventi riconducibili ad attività UFO (oggi UAP) siano prevalentemente segnalati in prossimità di fonti energetiche (naturali o derivate da tecnologia umana), insediamenti militari e/o stazioni di radio-telecomunicazioni (M.Canate).

RIFERIMENTI ATTUALI:

https://www.reccom.org/2020/06/25/gli-ufo-entrano-nel-senato-usa/

https://www.msn.com/it-it/notizie/mondo/usa-il-pentagono-crea-una-divisione-per-studiare-gli-ufo/ar-BB17Z3UR

https://www.futuroprossimo.it/2020/07/la-task-force-del-pentagono-sugli-ufo-pronta-a-rivelare-le-sue-scoperte/

https://it.sputniknews.com/mondo/202008149421659-pentagono-lancera-task-force-per-investigare-gli-ufo/

https://www.emilioacunzo.it/CONTINUA.../ufo-pentagono-commissione/

http://www.meteoweb.eu/2020/08/pentagono-divisione-studiare-ufo/1467878/

 

 

 

 

 

SILICIO ALIENO o ALIENI AL SILICIO ?

                                             di GIORGIO PATTERA Una delle contestazioni più frequenti che gli ultra-scettici rivolgono, ...